MENU
Visit Us On Facebook

Incontro con Viviano Domenici – Animali trascinati in tribunale


01 - ASINO IN TRIBUNALE

Fino al secolo scorso anche cani, gatti, maiali, galline, bruchi e altri animali potevano essere accusati di reati e portati in tribunale per essere processati, come gli esseri umani.
Dopo aver ascoltato i querelanti, i testimoni e l’avvocato difensore, il giudice emetteva la sentenza che poteva consistere in ammonizione, tortura o condanna a morte per impiccagione, decapitazione o rogo.
Celebre il caso della scrofa francese, colpevole di avere ucciso un neonato, che su ordine del giudice fu seviziata e poi – vestita da uomo – impiccata sulla pubblica piazza. Accadde nel 1386.
Meno drammatica la conclusione del processo ai bruchi che avevano invaso orti e vigne a Talamona, in Valtellina, nel 1661. Grazie ai cavilli dell’avvocato difensore, che ottenne vari rinvii della sentenza, dopo qualche tempo i bruchi decisero di andarsene chissà dove.

AUTORE
domenici
Nato a Livorno nel 1940, Viviano Domenici è stato il creatore e per decenni caporedattore delle pagine “Scienza” del Corriere della Sera.
Si occupa prevalentemente di antropologia, archeologia e paleontologia, grazie a queste competenze, come inviato del Corriere, ha partecipato a decine di spedizioni scientifiche negli angoli più remoti del pianeta, sempre alla ricerca di tribù isolate, civiltà scomparse da millenni e, soprattutto, storie da raccontare. Nel 2015 è entrato a far parte del comitato scientifico dell’Associazione Culturale Radicediunopercento. Leggi la biografia completa

Radiceunopercento- testo home



0
2780
0