MENU
Visit Us On Facebook

Polar Bear Photo Adventure – Viaggio fotografico in Manitoba


definitiva-bordi

Primo turno: 31 ottobre – 9 Novembre 2017
Secondo turno: 6 – 15 Novembre 2017
Durata: 10 giorni, 8 notti
Accompagnatore: Marco Urso
Milanese, laureato in Medicina e Chirurgia, per quasi trent’anni dirigente di un importante tour operator internazionale.
Negli ultimi anni ha deciso di dedicarsi completamente alla sua grande passione, la fotografia, diventando rapidamente uno dei più grandi “wildlife and travel photographer” a livello internazionale.
E’ docente riconosciuto FIAF, fa parte della FIAP, dell’AFNI, di cui è il delegato per la Lombardia e del GDT tedesco.
Le sue foto sono state utilizzate per libri di natura e viaggi in tutto il mondo e sono state pubblicate da riviste come National Geographic, Nature Images, Nature Best, Outdoor Photographer, Asferico, Go Nordic.
Negli ultimi due anni è stato premiato in più di centoventi concorsi nazionali e internazionali, come quello del National Geographic, Travel Photographer of the Year, Nature Best, European Photographer of the Year.
Nel 2015 è stato l’autore FIAF più premiato.
È un inviato speciale per le riviste Oasis e Natura, sulle quali pubblica regolarmente i suoi servizi.
È un fotografo ufficiale Fujifilm, testimonial e tester per il brand.
Le sue foto sono state esposte a Washington, San Francisco, Londra, Colonia, Singapore, San Pietroburgo e Mosca…
Ha visitato 74 paesi, scrive e pubblica articoli e servizi sulle più importanti riviste di settore.
Nel 2014 è entrato a far parte della Squadra Nazionale Italiana di Fotografia Naturalistica che ha poi vinto la medaglia d’oro ai campionati mondiali e nel 2015 in quella di reportage e viaggio vincendo anche qui la medaglia d’oro nei campionati mondiali in Indonesia.
Nel 2015 è entrato a far parte del comitato scientifico dell’Associazione Culturale Radicediunopercento in qualità di docente di fotografia ed accompagnatore in viaggi e safari fotografici nei più affascinanti luoghi del pianeta.
Leggi la biografia completa e i premi.

Il viaggio

Siamo a Churchill, baia di Hudson, Manitoba, Canada. Qui ogni anno avviene, all’inizio di novembre, la più grande aggregazione al mondo di orsi polari. Le acque della baia diventano gradualmente ghiaccio e permettono agli orsi di ritornare al loro ambiente naturale, dove rimarranno fino a primavera inoltrata, quando con lo scioglimento ritorneranno sulla terraferma.
Ci sono i giovani maschi dal temperamento aggressivo che lottano tra di loro, mamme con cuccioli, orsi che riposano oziosamente. Tutti attendono quel segnale della natura che indica loro il momento e la direzione del viaggio. Quale migliore occasione per fotografare il re dell’Artico, che ricordiamo essere definito un mammifero marino, proprio per l’ambiente naturale elettivo.
Un’avventura fotografica riservata a pochi fotografi, che verranno guidati lungo la costa e l’ambiente della tundra alla ricerca delle situazioni migliori. Pochi partecipanti per cogliere il meglio delle situazioni ed avere spazio sul mezzo per la propria attrezzatura. Assistenza da parte di un fotografo professionista e di una guida locale che lavora per le troupe che hanno realizzato a Churchill i documentari che vediamo in televisione.
Questo ci permetterà di “scandagliare fotograficamente” la costa della baia di Hudson, usufruendo della profonda conoscenza di chi ha lavorato per professionisti dell’immagine e quindi conosce nel profondo le aspettative degli appassionati di fotografia e video.

Marco-Urso-1

Sfrutteremo tutte le ore di luce per trovare situazioni interessanti. Ci sarà anche un’escursione con il famoso Tundra Buggy, il veicolo dalle alte ruote che permette di fare le foto agli orsi molto da vicino, con il loro muso che fiuta i finestrini, oppure la visita al centro per i cani da slitta, dove gli orsi si avvicinano mossi dalla loro curiosità e che promette interessanti interazioni. Ma vi sarà anche la possibilità di sorvolare la baia con l’elicottero, per riprese diverse.
Il nucleo della giornata consisterà comunque nel girare con il veicolo dedicato, individuare i soggetti più interessanti, scegliere lo sfondo, scendere dal veicolo e fotografare. Posizionamento basso, vale a dire fotografie di maggior impatto visivo. Ecco perché poche persone per mezzo, proprio per consentire un veloce posizionamento e riposizionamento con la propria attrezzatura.
Insomma intere giornate con l’orso polare nel suo habitat.

Marco-Urso-2

Itinerario
1° giorno – partenza dall’Italia – arrivo a Winnipeg – pernottamento in hotel
2° giorno – partenza in mattinata per Churchill con volo locale – pomeriggio dedicato alle riprese – pernottamento a Churchill.
3° giorno – Intera giornata dedicata alle riprese – pernottamento a Churchill
4° giorno – Intera giornata dedicata alle riprese – pernottamento a Churchill
5° giorno – Intera giornata dedicata alle riprese – pernottamento a Churchill
6° giorno – Intera giornata dedicata alle riprese – pernottamento a Churchill
7° giorno – Intera giornata dedicata alle riprese – pernottamento a Churchill
8° giorno – partenza per Winnipeg – pernottamento a Winnipeg
9° giorno – Partenza da Winnipeg per l’Italia
10° giorno – arrivo in Italia

Sistemazione
In hotel con trattamento di colazione e cena in camere doppie. L’idea è di avere un pranzo leggero al sacco per sfruttare le ore di luce e la sera decidere in base ai gusti il tipo di cucina per la cena.

Informazioni varie
Avremo a disposizione dei fuoristrada a nove o sette posti dove saremo dai 3 ai 5 fotografi. Guidatore esperto e guida professionista che ha lavorato per fotografi e troupe video di livello internazionale.
La temperatura Churchill è comunque sotto lo zero e può arrivare a -15, – 20 gradi. Si consiglia pertanto un tipo di abbigliamento pesante, multistrato. Le ottiche vanno da una focale lunga, tipo 300/500 mm su full frame a un’ottica grandangolare per le ambientazioni. Necessarie varie batterie per i corpi macchina. Verranno comunque date informazioni e suggerimenti nel dettaglio prima della partenza.
Incluso vi è una escursione di una giornata con il Tundra Buggy e la visita al centro dei cani da slitta. Facoltativa la gita in elicottero, da pianificarsi secondo le condizioni atmosferiche.

Marco Urso-3 copia

Difficoltà Viaggio
Semplice, senza particolari criticità considerata la logistica. Attenzione alle temperature rigide.

Visto e passaporto
E’ richiesto il solo passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di entrata in Canada.

Cosa non è incluso
Volo dall’Europa e volo da Winnipeg a Churchill, prenotabile con agenzia dall’Italia. Pranzi e cene, assicurazione medica/bagaglio mance, escursioni facoltative e quanto non indicato nel programma.

Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3319496021

 

 

 

 

Radiceunopercento- testo home

 

0
5636
0