MENU
Visit Us On Facebook

Seminario Aracnologia – 6 ore


foto-ragni

Data e orari:
8 maggio 2016, dalle 10.00 alle 17.00
via Stresa 13 – Milano

Quota di partecipazione: 60 euro
La quota comprende 8 lezioni teoriche di aracnologia; il materiale del corso.

Approfondimento scientifico:
Gli aracnidi, animali bistrattati e spesso vittime di pregiudizi e false credenze, mostrano abitudini e comportamenti interessanti.
L’Italia ospita numerose specie endemiche e altre ancora da scoprire, come dimostrato dalla recente descrizione del ragno nuragico sardo saltato alla ribalta della cronaca.
Come si distingue la vedova nera italiana? Quanto è pericoloso il suo morso? Perché gli scorpioni brillano se illuminati con lampade UV? Quanto può vivere un ragno? Un corso adatto a naturalisti, biologi, appassionati o semplicemente curiosi che si vogliano affacciare ad un mondo sconosciuto ai più.

Programma della giornata:
– Lezione 1: introduzione agli aracnidi – quante zampe hai?
– Lezione 2: identificare i ragni e gli scorpioni– questione di microscopio
– Lezione 3: strategie di caccia – dalla botola alla tela
– Lezione 4: riproduzione – amori letali
– Lezione 5: Migalomorfi d’Italia – specie principali
– Lezione 6: Araneomorfi d’Italia – specie principali
– Lezione 7: Scorpioni d’Italia – specie principali e biologia
– Lezione 8: Descrivere nuove specie e segnalare nuovi ritrovamenti – scoperte recenti

Docente: Marco Colombo
Nato nel 1988, dice di sè: “Mi interesso di natura da quando i miei sensi me lo permettono”.
Questa sua grande passione l’ha portato negli anni a laurearsi in Scienze Naturali all’Università degli Studi di Milano.
Docente di corsi di fotografia naturalistica e workshop, si occupa prevalentemente di divulgazione scientifica.
Istruttore di immersione subacquea CMAS M1, guida ambientale certificata AIGAE (numero tessera LO414) e docente di biologia marina presso società ReD Sub (Castellanza, VA).
Negli ultimi anni si è affermato anche come fotografo naturalista, infatti diverse sue foto hanno vinto o ricevuto menzioni speciali in concorsi nazionali e internazionali, tra i quali spiccano il primo premio assoluto nella sezione Ritratti animali del Wildlife Photographer of the Year 2011, con la foto Sinuosità e il Festival Mondial de l’Image Sous-Marine 2014, Plongeur de Bronze (portfolio), concorso fondato da Jacques-Yves Cousteau nel 1973 con lo scopo di divulgare l’ambiente marino in tutte le sue forme, giudica ogni anno i più bravi fotografi subacquei provenienti da tutti i paesi del mondo.
Vanta decine di pubblicazioni scientifiche e articoli divulgativi.
E’ autore del libro Paludi e squame: rettili e anfibi d’Italia. (Punto Marte editore)

Leggi la biografia completa
 


Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3319496021
 
 

Radiceunopercento- testo home

 
 
 

0
2194
0