MENU
Visit Us On Facebook

Visita guidata alla Riserva Borromeo


1° maggio 980 pixel

Data: sabato 6 maggio 2017 – La prenotazione è obbligatoria

Orari:
– primo turno dalle ore 10.00 alle ore 12.00 (il ritrovo è 15 minuti prima, h. 9.45)
– secondo turno dalle ore 15.00 alle ore 17.00 (il ritrovo è 15 minuti prima, h. 14.45)

Luogo di ritrovo:
Castello di Corneliano Bertario
a 100 mt dal pargheggio di Via San Giorgio

Partecipanti: massimo 25 persone (bambini età minima 10 anni), per motivi di sicurezza è vietato portare animali.

Prezzo: E’ richiesto un contributo di 7 euro a partecipante a sostegno delle attività delle associazioni.

Percorso: è di circa 3 chilometri, con alcune aree di sosta.

Abbigliamento consigliato: scarpe da trekking, k-way. La visita verrà sospesa solo in caso di forte maltempo.

Nitticora 480 pixel    Usignolo (Luscinia megarhynchos) 6657

UN LUOGO SEGRETO ALLE PORTE DI MILANO

La Riserva Borromeo, nata storicamente come riserva di caccia, è oggi un’area di interesse naturalistico ambientale. Si estende per circa 220 ettari, nell’area situata tra il fiume Adda e l’antico abitato di Corneliano Bertario, (29 km da Milano) che si sviluppa intorno ad un castello trecentesco; si trova nel Comune di Truccazzano, all’interno del Parco Adda Nord ed al confine con il Parco Adda Sud.

L’Associazione Culturale Radicediunopercento, in collaborazione con il Gruppo Ornitologico Lombardo, offre la possibilità ai propri soci di visitare questa riserva secolare per la prima volta aperta al pubblico.

Il GOL (Gruppo Ornitologico Lombardo) è l’Associazione Onlus che, dal 2011, grazie ad un accordo con la proprietà, si interessa allo studio ed al censimento dell’Avifauna selvatica svernante, migratrice e nidificante di questa splendida riserva. Ad oggi sono state osservate circa 110 specie di uccelli di cui buona parte anche fotografate! Al socio che deciderà di partecipare consigliamo di munirsi, oltre che di un binocolo, anche di una macchina fotografica, (di qualsiasi tipo) per poter sfruttare la presenza di capanni fissi collocati nei pressi delle tre zone umide (Carbonera, Mezzanino, Lancone) con interessanti presenze di uccelli acquatici (Aironi, Garzette, Nitticore, Alzavole, Marzaiole, e limicoli vari).
Oltre al Gheppio ed alla Poiana, nidifica da qualche anno il Lodolaio, piccolo falchetto migratore abile nel catturare le libellule in volo. Sono presenti inoltre Civetta, Gufo comune ed Allocco.
Tra i mammiferi: Volpe, Tasso, Lepre e Scoiattolo rosso.

Piro Piro Boschereccio (Tringa glareola) 1022    Tarabusino 480 pixel

La riserva si può visitare grazie anche ai numerosi sentieri facilmente percorribili che attraversano le zone agricole (coltivazioni di mais, soia, colza, prati stabili e marcite) e le zone boscate con boschi coltivati (pioppeti e latifoglie pregiate) ed anche naturali (querce, frassini, ontani, pioppi e salici).
A primavera, nella riserva non mancano diffuse fioriture di campanule e primule, viole, pervinche, iris gialli, anemone dei boschi e erba perla azzurra.
La visita guidata che sarà di due ore, è a cura di ornitologi del Gruppo Ornitologico Lombardo (GOL) e del Referente Antonio Peruz (Consiglio Direttivo GOL).

Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3319496021

 

Radiceunopercento- testo home

 

0
2094
0