MENU
Visit Us On Facebook

Il ritorno del lupo: decadenza e ascesa del predatore appenninico


conferenza lupo 980

Data e orari:
Venerdì 25 maggio 2018, dalle 21.00 alle 22.15
via Stresa 13 – Milano

– Ingresso gratuito su prenotazione con tessera 2018. Rinnovo tessera 1 euro
   (non sarà necessario compilare nuovamente l’anagrafica).
– Tesseramento nuovo socio, 1 euro previo compilazione anagrafica

Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3482506498

Approfondimento scientifico:
Giunto sul baratro dell’estinzione attorno agli anni ’70, il lupo appenninico è attualmente ritornato all’antico splendore grazie ad una serie di fattori, tra i quali il regime di protezione, l’abbandono della montagna, l’introduzione di ungulati a scopo venatorio e la grande capacità di dispersione. Questa sottospecie del lupo europeo, endemica della nostra penisola, ha delle caratteristiche che la rendono perfettamente riconoscibile, ciononostante sui media circolano spesso foto di cani (in particolare cane lupo cecoslovacco) che vengono confusi / spacciati per lupi. Durante questa conferenza esamineremo quindi la morfologia del lupo, la sua ecologia e gli ambienti di elezione, nonché l’etologia con esempi di campo osservati e fotografati in prima persona dal relatore. Verranno poi demolite alcune bufale (ad esempio il lancio di lupi siberiani dagli elicotteri) e analizzata la distribuzione attuale della specie su Appennini e Alpi.

colombo_200

Relatore: Marco Colombo
Fotografo, autore, divulgatore scientifico
Laureato presso l’Università degli Studi di Milano in Scienze Naturali, lavora nell’ambito della divulgazione scientifica e della fotografia naturalistica professionale.

La sua grande passione per la natura l’ha portato a diventare uno dei più importanti fotografi naturalisti del panorama nazionale ed internazionale.
Nel 2016 si è riconfermato vincitore al Wildlife Photographer of the Year, (già premiato nel 2011), il concorso, di proprietà del National History Museum di Londra, è la più importante competizione di fotografie naturalistiche al mondo.
Marco è docente di corsi di fotografia naturalistica e di workshop pratici (Parco Nazionale d’Abruzzo, Parco Nazionale Gran Paradiso…) nei quali fonde le sue grandi competenze tecnico\scientifiche* a doti di straordinaria comunicabilità che fanno di lui un grande insegnante. Per queste sue qualità è spesso ospite in trasmissioni televisive quali Lineablu e Geo in qualità di esperto.
Numerose sue foto hanno vinto o ricevuto menzioni speciali in concorsi internazionali, tra i quali Asferico, GDT European Wildlife Photographer of the Year e Festival Mondial de l’Image Sous-Marine e ovviamente anche al Wildlife Photographer of the Year, nel 2011 e nel 2016!
i tesori del fiumeSue foto, articoli scientifici e divulgativi sono stati pubblicati su diverse riviste del settore; E’ autore e coautore di libri di identificazione e fotografici, oltre che di numerose mostre sulla natura italiana, proiezioni e conferenze.

Nel 2016 pubblica il suo ultimo libro I tesori del fiume (Pubblinova edizioni Negri).

*Istruttore di immersione subacquea CMAS M1,
*guida ambientale certificata AIGAE (numero tessera LO414)
*docente di biologia marina presso società ReD Sub (Castellanza, VA)

Una curiosità: da giovanissimo ha scoperto un ragno in Sardegna sconosciuto alla comunità scientifica, ora conosciuto come Ragno Nuragico.

Leggi la biografia completa

 

Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3482506498

VEDI TUTTI I WORKSHOP IN PROGRAMMA

 

Radiceunopercento- testo home

 

0
4540
0