MENU
Visit Us On Facebook

Le vipere: tra leggenda e realtà


Con Marco Colombo, naturalista e fotografo, vincitore del Wildlife Photographer of the Year 2018, 2016 e 2011

Foto vipera dal corno-980x462-pixel

Data e orari:
Venerdì 15 marzo 2019, dalle 21.00 alle 22.30 circa
via Stresa 13 – Milano

– Ingresso gratuito su prenotazione con tessera 2019. Rinnovo tessera 1 euro
(non sarà necessario compilare nuovamente l’anagrafica).
– Tesseramento nuovo socio, 1 euro previo compilazione anagrafica

Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3482506498

Approfondimento scientifico:

Le vipere sono tra gli animali più controversi: in alcuni suscitano odio, terrore e ribrezzo, in altri fascino e stupore. Quante specie di vipere abbiamo in Italia? Con la descrizione della specie scoperta di recente in Piemonte, la vipera di Walser, attualmente abbiamo 5 specie di vipere, ognuna con le proprie caratteristiche ben riconoscibili che permettono di distinguerla dalle altre e soprattutto dalle innocue bisce. La livrea molto marcata del dorso, ad esempio, è come un’impronta digitale che permette di riconoscere anche i singoli individui a distanza di anni. Velenose ma ingiustamente temute, sono animali schivi che evitano per quanto possibile l’incontro con l’uomo: stando a debita distanza sarà possibile in montagna osservarle senza alcun rischio di morso. Durante la serata verranno illustrate anche una serie di mirabolanti leggende metropolitane al limite tra il comico e grottesco relative alle vipere.

colombo_200 Allori affiancati 400x107pixel

Relatore: Marco Colombo
Naturalista, fotografo, autore, divulgatore scientifico
Laureato presso l’Università degli Studi di Milano in Scienze Naturali, lavora nell’ambito della divulgazione scientifica e della fotografia naturalistica professionale.

La sua grande passione per la natura l’ha portato a diventare uno dei più importanti fotografi naturalisti del panorama nazionale ed internazionale.
Nel 2018 si è riconfermato vincitore al Wildlife Photographer of the Year, (già premiato nel 2016 e 2011), il concorso, di proprietà del National History Museum di Londra, è la più importante competizione di fotografie naturalistiche al mondo.
Marco è docente di corsi di fotografia naturalistica e di workshop pratici (Parco Nazionale d’Abruzzo, Parco Nazionale Gran Paradiso…) nei quali fonde le sue grandi competenze tecnico\scientifiche* a doti di straordinaria comunicabilità che fanno di lui un grande insegnante. Per queste sue qualità è spesso ospite in trasmissioni televisive quali Lineablu e Geo in qualità di esperto.
Numerose sue foto hanno vinto o ricevuto menzioni speciali in concorsi internazionali, tra i quali Asferico, GDT European Wildlife Photographer of the Year e Festival Mondial de l’Image Sous-Marine e ovviamente anche al Wildlife Photographer of the Year, nel 2011 e nel 2016!
i tesori del fiumeSue foto, articoli scientifici e divulgativi sono stati pubblicati su diverse riviste del settore; E’ autore e coautore di libri di identificazione e fotografici, oltre che di numerose mostre sulla natura italiana, proiezioni e conferenze.

Nel 2016 pubblica il suo ultimo libro I tesori del fiume (Pubblinova edizioni Negri).

*Istruttore di immersione subacquea CMAS M1,
*guida ambientale certificata AIGAE (numero tessera LO414)
*docente di biologia marina presso società ReD Sub (Castellanza, VA)

Una curiosità: da giovanissimo ha scoperto un ragno in Sardegna sconosciuto alla comunità scientifica, ora conosciuto come Ragno Nuragico.

Leggi la biografia completa

 

Per info e prenotazioni:
info@radicediunopercento.it
+39 3482506498

 

Radiceunopercento- testo home

 

0
3921
1